La magia del castello di Semivicoli per il servizio engagement di due grandi amici: Nico e Bita.

Nico e Bita sono il mix perfetto di molteplici culture: Nico è italiano, Bita invece iraniano-americana e il loro amore viene vissuto nella calda San Diego. Oggi voglio condividere con voi il pensiero della coppia in occasione del servizio al castello di Semivicoli.

Raffaele e’ uno di famiglia. Lo dico per davvero, nel senso che le nostre mamme sono cugine. Dunque l’artista e’ difficile da riconoscere, quando e’ cosi’ vicino. Lo dai per scontato, oppure lo snobbi. E infatti e’ passato un bel pezzo di vita prima di incrociare nuovamente Raffaele in occasione del servizio al castello di Semivicoli. Prima del nostro incontro portavo con me i ricordi da bambino e in tutto ciò mi piace ricordare a me stesso di essere più giovane di lui. Solo poco tempo fa la (ri)scoperta del genio.

Le cose che io e Bita abbiamo in comune sono meno di 4850, ma comunque numerose. Una in particolare: non siamo fotogenici. “Siete davvero fotogenici” non e’ un complimento, a ben vedere, ma con Raffaele e’ un’altra storia, ne siamo orgogliosi. Con lui ci siamo trovati subito. In ogni scatto e’ riuscito a catturare un nostro colore che neanche noi eravamo riusciti a vedere. Ci ha messi a nudo facendoci sentire a nostro agio, complice anche la bucolica location del castello di Semivicoli

“Raffaele ha messo in luce dettagli di noi mai ammirati”

Ecco, con Raffaele siamo diventati anche noi fotogenici. Solo per una volta, solo per un giorno, in scatti che dureranno in eterno. E in questo caso, e’ un complimento. Bita & Nico

Di seguito gli scatti meravigliosi al castello di Semivicoli.

EN: Raffaele is like family. For real, since our mothers are cousins. The artist is difficult to spot, when he’s so close. You the him for granted, or you snob him. Indeed a large chunk of life went by before crossing paths again with Raffaele. Before, my memories as a child – I like reminding myself that I happen to be younger than him. After, the (re)discovery of the genius.

The things in common between me and Bita are less than 4850, although numerous. One in particular: we’re not photogenic. We are proud of it, “you’re really photogenic”is not a flattering compliment, if you think about it. But with Raffaele it’s a different story. With him we were comfortable from the start. With each click he was able to capture a color of ours that even we could not see. He made us feel comfortably naked. There you go, with Raffaele we became photogenic too. Only for once, only for a day. And in this case, it is a compliment. Bita & Nico.